Inizio del Cammino Magico

0 233

Con questo primo articolo diamo finalmente inizio alla sezione dedicata alla conoscenza della magia.
Il nostro sarà un percorso particolare, pieno di sorprese ed emozioni. E’ una traccia da seguire da cui si può anzi, si deve uscire, quando lo si ritiene opportuno.
Ritenete quanto vi offriamo il primo scalino per accedere ad un mondo che i più non conoscono o negano per paura.
  

L’INIZIO  DEL CAMMINO
IL  TAO  è la rappresentazione del tutto, della dualità in tutte le sue forme e  della magia.
La teoria dello YINGYANG è molto antica, i sapienti cinesi la usavano per spiegare l’origine dell’universo.
All’inizio era il WU CHI , letteralmente significa “assenza di differenziazioni” “assenza di poli”.
successivamente si formarono due “polarità-forze” di segno diverso che sono considerate i principi fondamentali dell’universo Yin e Yang.

 

{loadposition promo_contenuti}

YIN : essenza femminile, la DEA, il principio negativo (è d’obbligo una spiegazione per chi non consce il pensiero taoista, negativo non è inteso come lo intendiamo noi occidentali, come male, ma è semplicemente una forza indipendente, ma complementare dallo yang). Rappresentata dal colore NERO

YANG : essenza maschile, il DIO, il principio positivo. Rappresentato del colore bianco.

Yin e Yang sono energie-forze indipendenti , costantemente interagiscono e sono potenzialmente intercambiabili, mutevoli una nell’altra. Meditate sul simbolo universalmente conosciuto, nonostante la loro indipendenza-polarità, ogni uno contiene al suo interno il seme dell’altro che può crescere nel suo intimo. Lo YING  la metà nera, contiene una piccola parte di Yang; Lo YANG la metà bianca contiene una piccola parte di Ying . Il cerchio rappresenta il TUTTO la Fonte Suprema . La S, il confine tra le due forze determina che i loro margini non sono mai fissi, ogni una può mutare trasformarsi nell’altra. 
 

La straordinaria bellezza di questo simbolo è data dalla sua semplicità, nel rappresentare ogni cosa,  l’equilibrio. 

Il suo principio come in tutte le cose del creato è vivo nella magia, nelle energie sottili. Tenetelo sempre a mente.

Per capire il tutto, dovete approfondire e conoscere le differenziazioni. 

Pensate ad un fiume, che si frammenta in tanti piccoli corsi d’acqua.  Se vi limitate a dissetarvi da solo uno di essi non riuscirete mai a raggiungere la sorgente.  Il pericolo sapete qual è ? Quel piccolo corso d’acqua, in periodi “aridi” potrebbe prosciugarsi od essere “deviato “  . Meditate.

COME LEGGERE QUESTE PAGINE
Se dovessi seguire solo la mia linea, continuerei a spiegarvi  i principi dello YING  e YANG  e la loro applicazione nella magia, il respiro, il chi e molto altro, per approfondire il concetto di unione, il contatto diretto dell’ energia-potere personale  con il potere universale, gli esploratori – guardiani del sapere in cui io mi identifico , il TAO.

Ma ho deciso di usare una tattica diversa.
Il mio lavoro sarà fatto di contributi, approfondimenti.

                                        {loadposition promo_contenuti}


Voi mi direte perché? Ora ve lo spiego. Dopo diversi  confronti con amici e persone interessate o già  vicine alla magia, ho notato che avevano  difficoltà a seguire il mio pensiero.  Non riuscivano a rapportare le loro conoscenze con quanto proponevo, quindi passavo più tempo a spiegare i possibili collegamenti che gli argomenti in se, purtroppo non sempre il senso del discorso rimaneva integro.

Proprio per ovviare a queste difficoltà ho voluto invertire il sistema, sarò io a rapportarmi ad una filosofia e credo.
La mia scelta non è stata difficile, LA WICCA

(essenzialmente come praticante solitario, eclettico. Ma attenzione non si deve escludere la possibilità di trovare e provare a far parte di un gruppo “coven” e quindi collaborare. Operare soli non è un obbligo, ma soprattutto non è una scelta definitiva)

Ho preferito la Wicca per due chiari motivi :

1) Io non sono un wiccan, condivido molti punti di questo credo, altri sono simili, altri ancora molto diversi rispetto al mio modo di vivere la magia.
Ma allo stesso tempo amo questo credo, amo la libertà che esprime nella sua pratica, amo la sua semplicità . Non dovete fraintendere, per semplicità, intendo la capacità di essere accessibile a tutti, senza limiti di sesso, credo religioso  e ceto. Tutti se lo vogliono veramente possono percorrere i suoi insegnamenti, basta avere nel proprio cuore il reale desiderio di conoscere ed ampliare la propria esistenza ed amare il mondo in cui siamo.

2) La Wicca è una religione viva, pura, giovane  anche se i  fondamenti sono antichissimi. La Wicca è in continua evoluzione, cresce con noi. Tanti si stanno avvicinando alla wicca per le sue caratteristiche. Le sue similitudini cono altre tradizioni magiche(pagana – stregonesca  ecc) sarà utile non solo per i novizi, da cui potranno strutturare una mappa iniziale per le proprie conoscenze,  ma anche per  coloro iniziati ad altre tradizioni magiche e vuole avvicinarsi a nuove possibilità.  . E’ stata la scelta più opportuna per non creare confusione e fornire una linea comune da seguire.
 

PERCHE’  sceglire questa via?
Quando parlo di magia, stregoneria, wicca, potere interiore, le domande che mi vengono poste più spesso sono fondamentalmente due,  articolate come segue:
1) Come hai iniziato ?  e perché ?
2) Per quale motivo dovrei conoscere questa realtà? Come potrebbe cambiare la mia vita rispetto ad ora ?
Per la prima domanda vi rimando  al link del mio profilo.
Per  dare una risposta alla seconda, prima bisogna porsi un’altra domanda COS’E’ LA MAGIA ?  
 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.