Rituali d’Agosto. Stelle ed Elisir per una Magia Speciale

0 238

(per favorire Amore e Soldi nei mesi d’Invermo in attesa dellEquinozio)
Hyssopus. Pianta conosciuta fi dall'antichità in medicina e nella ritualistica cattolicaLa vera Magia, è nel pensiero, nella parola, nella Fede che ognuno possiede.
Fede = Credo. L’intensità con cui si esprime un concetto, un desiderio, un sogno,… genera energia che può essere rafforzata con la ritualistica.
Anche se diversi per religione, politica, razza,… tutti hanno le stesse potenzialità.
Il miglior Mago a cui potete affidarvi, siete voi stessi.

                     {loadposition promo_contenuti}

ogni fede o religione ha i suoi riti, ma poche conoscono la tolleranza  – S.Giuliano e S. Lorenzo – Religione e Magia. L’anno è scandito da giorni più favorevoli in cui svolgere rituali di varia natura. Personalmente evito di intrecciare Chiesa e Magia; ma a volte è inevitabile, in quanto la religione Cattolica, come tutti i grandi movimenti di fede,  nasce sulle ceneri di religioni precedenti, ma da cui ha mantenuto riti e celebrazioni (pagane).

Estate anomala per molti, sofferente per alcuni, poco festaliera, vissuta in ristrettezza, sotto tono, … e tutti desideriamo pensare che il prossimo Natale ci riporti la serenità affettiva ed economica, assente da troppo tempo nella nostra vita. Vogliamo reagire a questo stato di immobilità, inerzia e arrendevolezza. Convinti che “nulla si crea, nulla si distrugge ma si può modificare,…” incentiviamo la buona sorte con un rituale, che riporti l’Equilibrio.
Ginepro, bacche e foglie importanti per molti procedimenti
Hyssopus officinalis, menta, ginepro, sono le erbe che servono. Andrebbero macerate nell’alcool, …
Ho “cercato” in vari liquori la presenza di queste erbe, per evitare il “faida Te”, che spesso è fonte di allergie ed intossicazioni, dovute all’inesperienza degli operatori. E’ così che ho trovato un amaro calabrese, esportato in tutto il mondo che contiene queste erbe, in Menta, pianta dalle infinite proprietàquantità sufficiente per eseguire il rito.
Il vecchio amaro del Capo, acquistabile al supermercato (10€ circa).

Rito. Occorrente:
fiammiferi in legno (da cucina)
1 candela bianca,
1 incenso agli agrumi o citronella (anche candela),
1 tazza d’acqua,
foglie di salvia (anche secche in vasetto, da cucina),
un gesso bianco (in alternativa del riso), reperibile anche i molti supermercati
1 bottiglia di Vecchio amaro del Capo,
5 bicchieri (in vetro),
una matita,
un foglio di carta bianco,
15 minuti del vostro Tempo.

Come procedere:
disponete tutti gli elementi vicino a voi su un tavolo,
lavatevi le mani con del sale,
accendete la candela bianca,
prendete il gesso o il riso e disegnate un cerchio intorno al tavolo ed alla sedia ove vi metterete per completare il rito.

Accendete l’incenso* (agrumi) o la candela* (citronella),
disponete le foglie di salvia, intorno ad esso*,
versatevi un bicchierino di amaro (non esagerate!),
con la matita disegnate un otto in orizzontale, sufficientemente grande che all’interno dei due occhielli possiate scrivere un nome e una cifra, come nome può essere di un amore, un parente, un amico/a con cui volete ristabilire un buon rapporto; la cifra deve corrispondere ad una vostra necessità, disillusa nei mesi precedenti,
prendete il bicchierino e bevete il contenuto concentrandovi su quello che avete scritto (cifra e nome) ed una volta vuoto, poggiatelo sull’otto rovesciato (simbolo  dell’infinito),
intingete le dita delle mani nella tazza d’acqua e senza asciugarle, spostate il bicchiere vuoto dal foglio,
piegate il foglio più volte, tanto da poterlo inserire in uno dei bicchierini vuoti,
prendete i 5 bicchieri e poneteli in luogo visibile ed accessibile, anche se differente dal solito,
la bottiglia di amaro mettetela in congelatore,
lasciate consumare candela ed incenso,
raccogliete con una paletta il riso o ripulite il segno del gesso,
i resti di candela, incenso e foglie di salvia, racchiudeteli in carta stagnola, dopo avervi versato alcune gocce di liquore e gettatelo nella spazzatura.
Il procedimento è concluso.

Se dovete uscire prima che la candela si sia totalmente consumata, spegnetela e riaccendetela al vostro rientro.
Nei giorni seguenti offrite l’amaro e servitelo nei 4 amaro che non è amaro. Piacevole liquore che contiene alcune erbe fondamentalibicchieri rimasti (in 4 occasioni diverse)
Ognuna delle persone che accetteranno di bere, sarà protagonista e artefice nei mesi futuri della vostra buona sorte.

4 saranno i prescelti, 4 sono i bicchieri. Il tutto può avvenire anche in giorni diversi. L’incantesimo si attiva quando 4 persone avranno accettato il vostro invito, bevuto nei bicchieri speciali ed avrete estratto dall’ultimo bicchiere rimasto, il biglietto scritto da voi.
Prendete un piattino e bruciatevi sopra il biglietto.

Da quel momento tutto è possibile, anche che i vostri desideri si realizzino.
Quindi, attenzione a cosa chiedete, correte il rischio di ottenerlo!

                                 {loadposition promo_contenuti}

Curiosità :
In alcuni testi si parla del rito di San Giuliano o di San Lorenzo da eseguire nelle notti di Agosto per prepararsi all’Equinozio e alle grandi celebrazioni.
Il calendario riporta le seguenti date:
7 agosto – San Giuliano di Roma (†260), martire in Roma,
9 agosto – San Giuliano Marciano (†730), martire a Costantinopoli,
12 agosto –  San Giuliano martire, martirizzato con San Macario in data  imprecisata,
28 agosto – San Giuliano di Brioude (†304), martire presso Vienna,
31 agosto – San Giuliano l’ospitaliere (VI secolo ?), fiammingo, venerato a Macerata, protettore dei viaggiatori,
10 agosto – la Notte di San Lorenzo, la notte delle Stelle.

L’Hyssopus officinalis è usato anche in molti riti religiosi cristiani.
I rametti vengono usati per purificare persone, case, malati,… ed aspergere l’acqua santa.
In antichità per favorire la guarigione dei lebbrosi, si usano proprio ramoscelli di Hyssopus officinalis, intinti nell’acqua benedetta e con cui si “toccava i malati e l’uscio della casa”.
http://www.benesseredalmondo.it/
http://www.cortescontenti.it/
http://it.wikipedia.org/

Perché foglie di salvia?Salvia, ottima in ogni occasione
“La Salvia, o Salvia officinalis é considerata l’ erba sacra dei Latini.Costituisce infatti un potente rivitalizzante delle energie perdute. …”
http://www.thais.it/

Abbondanti informazioni su Ginepro e Menta le trovate in rete, proprietà ed uso delle stesse.
avere il coraggio di vivere, questo è il tesoro nascosto di molti  La Notte di S. Lorenzo o notte delle Stelle cadenti, si considera ottima per sperimentare la Magia e conoscere la sua potenzialità.

Questo procedimento, non è la soluzione ai vostri problemi, ma un accesso in più alla Casa della Fortuna ed alla Fonte della Serenità.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.