Ufo Aprile Maggio 2019. Toc … Toc … ! Siamo quì !!!

Ufo Alieni rivendicano attenzione

0 198

Alieni che zampettano su Marte, Ufo che “giocano” con satelliti, Extraterrestri che arrivano in gita turistica usando astronavi o asteroidi, mentre nostri Esperti Scienziati o meno, se allineati ai governi di appartenenza, rinnegano alieni e loro esistenza

(agg.ato) Venerdì 31 maggio ’19   h 14.19.

31 maggio 2019

Numerosi avvistamenti in pieno giorno si sono verificati in Messico in città come Cholula de Rivadavia e Ocuña.

Nel parco di Yellowstone UFO è presente come è successo negli ultimi giorni di maggio. Ciò può essere dovuto al monitoraggio dei processi vulcanici che avvengono all’interno di questa caldaia. Planeta Snakedos è una delle fonti per segnalare le nuove notizie degli avvistamenti di OVNIS, le informazioni sugli occultamenti spaziali e la strana attività che avviene all’interno e all’esterno del nostro pianeta.

Perù ove Ufo, Asteroidi, Alieni e Terremoto movimentano molte “poltrone”!

_________________

25 maggio 2019

Tutto parte da notizie ANSA che rimblzano in rete: “Pentagono ammette ricerca Ufo in atto – in realtà mai sospesa”

Il Pentagono ha finalmente ammesso che sta tuttora indagando sugli Ufo. Lo rivela un portavoce del dipartimento della Difesa, il quale ha parlato di un’iniziativa governativa segreta denominata Advanced Aerospace Threat Identification Program (Aatip), che “ha condotto ricerche e indagini su fenomeni aerei non identificati”.

Il Pentagono finora aveva sempre detto di aver chiuso l’Aatip (ricerca Ufo governativa ) nel 2012, ma il portavoce Christopher Sherwood ha riconosciuto che il dipartimento sta ancora indagando sui presunti avvistamenti di astronavi aliene. “La Difesa è preoccupata di identificare tutti gli aeromobili nel nostro ambito operativo, nonché di identificare qualsiasi funzionalità straniera che possa rappresentare una minaccia per la patria”.

“E continuerà ad indagare attraverso le normali procedure le segnalazioni di aeromobili non identificati rilevati dall’aviazione militare americana al fine di garantire la difesa della patria e la protezione contro il fattore sorpresa da parte dei nostri avversari

http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2019/05/23/pentagono-ammette-indaghiamo-su-ufo_ee672e4a-3b8d-4796-b2c1-b047e6231cd3.html

Alcune testate  giornalistiche si sono gettate su siti e articolicoli gridando è una fake, ma hanno dovuto “abbassare le ali” verificando che la prima notizia è stata lanciata da ANSA!!! Inoltre che non sanno leggere e comprendere i testi.

Partiamo dall’acronimo UFO: UFO è l’acronimo dell’espressione inglese Unidentified Flying Object o Unknown Flying Object, ovvero oggetto volante non identificato (OVNI), con cui si indica genericamente ogni fenomeno aereo le cui cause non possano facilmente o immediatamente essere individuate da un osservatore. Quindi il Pentagono non ha detto di essere a caccia di omini verdi con le antenne! Ma in  linguaggio politichese ha ammesso di investire soldi e uomini per verificare elementi alieni  presenti nel nostro Mondo (quindi ricerca Ufo!)

https://www.tgcom24.mediaset.it/spazio/usa-il-pentagono-ammette-stiamo-ancora-indagando-sugli-ufo-_3210513-201902a.shtml

Guardando questo video è meglio compresa la difficoltà di Pentagono e simili nel voler demolire avvistamenti, testimonianze in cui si parla di Ufo, come effetti atmosferici, allucinazioni, ignoranza, isteria di massa, …

______________________

20 maggio 2019

Ufo tanti da non poter smentire, continui file rinvenuti confermano

Forze Armate Spaziali, Viaggi spaziali segreti, National Security Act, forza militare spaziale segreta, programmi e astronauti segreti al di fuori delle missioni ufficiali NASA, dossiers segreti sugli alieni nello spazio,

avvistamenti di massa di UFO in Brasile militarizzazione dello spazio, avvistamenti UFO nallo spazio, incontri ravvicinati dallo Space Shuttle Challenger, cospirazione NASA e stazione spaziale internazionale ISS. Veicoli sconosciuti avvistati dalla Stazione Spaziale. Oscar Santa María il pilota peruviano che combatté un Ufo in volo sul Perù L’11 di aprile del 1980 1.800 persone si trovavano in formazione alla base aerea di La Hoya, ad Arequipa. Tutti ebbero modo di osservare un oggetto stazionario nel cielo di forma circolare, che somigliava ad un pallone, alla distanza di circa 5 km ed alla quota di circa 600 metri……

_______________

13 maggio 2019

Attacco alieno. Ufo non rilevati da detentori protezione civili.

Accadde in India nel 2002; ne parlarono i giornali di tutto il Mondo ma si cercò di mitigare reazioni e domande distribuendo conclusioni strampalate, insinuando dubbi sulle ferite, i morti e le persone scomparse. Mah!

http://www.ansuitalia.it/Portale/articoli/11-alieni-e-razze/278-2002-ufo-attaccano-in-india.html

________________

11 maggio 2019

Riprendo questo video e le interviste eseguite su Roswell ai figli o altri testimoni collegati con il fatto accaduto nel 1947. Ora con quanto riferito o scoperto da volenterosi, possiamo avere nuove considerazioni, conclusioni, … Alieni, Ufo, Extraterrestri, sono qui,  viaggiano nei nostri cieli e camminano sulla nostra Terra e prima della fine del 2019 nuove verità su Ufo e varie saranno rivelate obbligati da eventi non affossabili con stupide scusanti.

Dedicato agli  scettici convinti!

________________

28 aprile 2019

Ufo ripresi in Slovakia

Interessanti evoluzioni e cambio intensità luce, forma e colore

Ufo ripresi da finestrino aereo. Oltre le ciofeche una verità

________________

22 aprile 2019

Segnali che si ripetono ogni due giorni, ciò che è particolarmente eccitante è che gli scienziati non sanno cosa stia causando queste esplosioni radio. Per molti di noi, questo può significare solo una cosa: gli alieni

_______________

13 aprile 2019

Ufo aprile prende forza in Rete per i molteplici avvistamenti

11 Aprile ore 00:24 secondo la registrazione, l’ufologo Maggioni ha subito effettuato un controllo incrociato per verificare se vi fosse presente in quel momento la stazione internazionale spaziale (ISS) ma l’esito si è rivelato negativo come mostra lo stesso sito che ne pubblica orari e visibilità.

Sembra avere una dimensione importante (se consideriamo che la ripresa è di una semplice cam di sorveglianza privata e dunque poco sensibile alla profondità notturna) con traiettoria intelligente che forma quasi una “L”, proveniente dal mare (direzione Genova ) verso il monte (direzione Savona). Durante la traiettoria assume una luminosità più potente (anche se l’ufologo ligure spiega che potrebbe essere dovuto da un effetto ottico di angolatura della stessa cam) tendente prevalentemente sul bianco , sembra avere un moto rotatorio su se stesso, come per la maggior parte di sfere avvistate in tutta Italia.

http://www.affaritaliani.it/cronache/ufo-ancora-avvistamenti-nel-savonese-le-ipotesi-sulla-base-aliena-in-zona-599175.html?refresh_ce

Ufo sorvolano montagne e valli in Russia, Messico, …

Ufo a Siracusa 2 aprile ?

__________________

10 aprile 2019

Fenomeno di Oumuamua, il misterioso oggetto che si era avvicinato alla terra il 19 ottobre 2017, considerato il primo asteroide arrivato da oltre il nostro sistema solare. Apparve di colore rosso e con forma estremamente allungata per essere un asteroide.

http://www.meteoweb.eu/2019/04/avi-loeb-oumuamua/1247026/

. Il visitatore interstellare è sfrecciato per un attimo – in termini cosmici – nel Sistema solare interno viaggia a 95mila km orari, e ora si sta allontanando. Per sempre. Ma quell’attimo è stato sufficiente per studiarne le caratteristiche. Ci è riuscito, in particolare, lo strumento Fors del Very Large Telescope dell’Eso. Ecco dunque l’identikit di 1I/2017 U1, questo il numero di targa del nostro ospite, forse difficile da ricordare ma certo più semplice da pronunciare del nome che gli hanno dato gli astronomi: ’Oumuamua, parola composta hawaiiana che dovrebbe significare qualcosa tipo “il primo che ci contatta”. Ebbene, spiegano gli astronomi su Nature, il primo che ci ha contattati è un asteroide. Una roccia come non se ne erano mai viste prima dalle nostre parti: un oggetto scuro, rossastro, lungo circa 400 metri, roccioso o con un elevato contenuto di metalli. Ruota su se stesso con un periodo di circa sette ore e mezza, e parrebbe aver vagato per la Via Lattea in assolta libertà, senza essere legato a nessun sistema stellare, per centinaia di milioni di anni prima incontrare per caso il Sistema solare.

E’ un oggetto interstellare che attualmente, dopo essere entrato nel nostro Sistema Solare, sta transitando nei pressi di Giove. Agli scienziati non è ancora chiaro di cosa si tratti. L’ipotesi di Avi Loeb è che si tratti di una vela interstellare, manufatto di origine aliena… Sicuramente è motivo di risveglio per Esperti dormienti!

 

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.