Cielo terrestre molto trafficato. Qualcosa di nuovo in arrivo?

0 564

    Cielo terrestre molto trafficato.  Asteroidi scoperti recentemente, che hann0 preso come bersaglio la Terra a cui si avvicinano sempre di più; sonda russa, cinese, … che stanno precipitando, Ufo che “illuminano” vaste zone, nella notte.

(agg.ato) Sabato 14  settembre ’10  h 08.39

.

14 settembre 2019

 

OGGI passa asteroide 2000 QW7. Tutti pronti?

https://video.repubblica.it/tecno-e-scienze/spazio-un-asteroide-gigantesco-sfiorera-la-terra-il-prossimo-14-settembre/342263/342853

______________________

8 settembre 2019

9 settembre degno di nota poichè sale alle cronache per numero di asteroidi segnalati dagli Esperti

14 settembre altra “visita” asteroide 2000 QW7  largo 290 metri e lungo 650 l’asteroide che ‘sfiorerà’ il nostro Pianeta  si avvicinerà alla Terra a una distanza minima di 5.3 milioni di chilometri, viaggiando a una velocità di 23.100 chilometri orari.

Avverrà il 27 settembre l’incontro ravvicinato con l’asteroide 2006 QV89 atteso per il 9 settembre saluterà il nostro pianeta alla distanza di 6,9 milioni di km, pari a 18 volte la distanza fra la Terra e la Luna

La distanza, anche se può sembrare enorme, in realtà non lo è: si tratta di 0,03564 unità astronomiche (un’unità astronomica è la distanza media della Terra dal Sole e corrisponde a circa 150 milioni di chilometri). Un divario per cui l’asteroide è considerato un NEO (Near Earth Object, un oggetto del sistema Solare che passa vicino alla Terra). Ma 2000 QW7 è classificato anche come “oggetto potenzialmente pericoloso” perché misura più di 150 metri di diametro e si avvicina alla Terra a meno di 0,5 unità astronomiche.

Ciononostante non c’è pericolo che ci cada addosso. . .Non è la prima volta che ‘2000 QW7’ ci è passato accanto: nel 2000 si era avvicinato a una distanza più o meno simile a quella prevista per il 14 settembre. Il prossimo passaggio è previsto per il 19 ottobre 2038, ma sarà più lontano.

Attualmente di questa classe di oggetti quello che desta più ‘preoccupazione’ è 99942 Apophis, che ha un diametro di oltre 300 metri e nel 2029 ci passerà davvero vicino, ad appena 37.000 chilometri, un decimo della distanza tra la Terra e la Luna.

Saranno 2 gli asteroidi che transiteranno (9 settembre) entro la distanza di 7 milioni e mezzo di km, considerata dagli astronomi la soglia entro la quale un asteroide viene classificato come potenzialmente pericoloso: 2019RX1 e 2019QZ3 hanno dimensioni comprese tra 20 e 50 metri di diametro, simili a quelle dell’asteroide che nel 1908 cadde in Siberia, a Tunguska. Entrambi, inoltre, passeranno alla distanza di circa 3,8 milioni di km.

Gli altri 6 asteroidi sono più distanti, fino a 30 milioni di km: degno di nota 2008SR1 per il suo diametro, compreso tra 230 e 520 metri. Il suo passaggio, a meno di 15 milioni di km, avviene a una distanza decisamente sicura.

http://www.meteoweb.eu/2019/09/sfilata-asteroidi-sfiora-terra-domani-8-passaggi-ravvicinati/1311068/

________________

27 luglio 2019

Oggi 27 luglio siamo ancora quì, altro asteroide è transitato sopra le nostre teste senza creare danni. Cielo trafficato più del previsto

Enorme asteroide “sfiorerà” la Terra questo pomeriggio (26 luglio) verso h 1700: è alto il doppio della Piramide di Giza, si chiama “2010 PK9” ed è “potenzialmente pericoloso”

http://www.meteoweb.eu/2019/07/asteroide-sfiorare-terra-doppio-piramide-giza-2010-pk9-potenzialmente-pericoloso/1293813/

______________

18 luglio 2019

Cielo trafficato anche a luglio di quest’anno

“Palazzo Celeste“, la stazione Tiangong 2: dovrebbe trattarsi di un rientro controllato.
L’ingresso in atmosfera dovrebbe avvenire domani 19 luglio, tra le h. 17 e le 18, nell’Oceano Pacifico meridionale, e la Stazione dovrebbe, in teoria, disintegrarsi del tutto (anche se non si esclude che alcuni frammenti possano raggiungere la Terra).
Lanciata nel 2016, Tiangong 2, lunga circa 10 metri e larga circa 3, ha stabilito il record di permanenza in orbita di due taikonauti (gli astronauti cinesi): un mese.

http://www.meteoweb.eu/2019/07/rientro-stazione-spaziale-cinese-tiangong-2-dove-schiantera-palazzo-celeste/1290501/

______________

29 marzo 2019

Mercoledì sera, 27 marzo alle h 21.30 c.ca, una palla infuocata ha attraversato il cielo di molte regioni italiane ma sembra che pochi se ne siano accorti.

Anche Tg e media in generale, hanno ignorato il fatto. Rilevante suono e lucentezza ma non ha fatto notizia. Il bolide visto anche a Roma, come riportato da messaggi Fb

https://www.nextquotidiano.it/avvistamento-bolide-27-marzo-meteorite-italia/

_____________________

10 novembre 2018

Sono 3 gli asteroidi di passaggio

Il primo asteroide, 2018 VA2, ha salutato il nostro pianeta la scorsa notte, passando alla distanza di circa 718mila km.
La staffetta prosegue domani: 2018 VS1 raggiungerà la distanza minima dalla Terra intorno alle 14:03 di sabato (diametro da 13 a 28m) e passerà a 1,38 milioni di km dal nostro pianeta; 2018 VR1 raggiungerà la distanza minima alle 14.19 (5,03 milioni di km, diametro da 14 a 30m); 2018 VX1 (diametro tra 7,9 e 18 metri) transiterà a circa 381mila km (minima distanza alle 19:20 ora italiana), sarà il più vicino, e si troverà tra le stelle della costellazione Cefeo.

L’asteroide di Halloween (il cui nome deriva dal fatto che ha effettuato un passaggio 3 anni fa il 31 ottobre, e ha anche una forma simile a un teschio), dal diametro di circa 400 metri, transiterà a 35-40 milioni di km, tra le costellazioni dell’Acquario e del Capricorno. Cielo trafficato si rischia intasamento

http://www.meteoweb.eu/2018/11/astronomia-asteroidi/1178664/

_________________

2 aprile 2018

Finita l’attesa! La stazione spaziale cinese Tiangong 1 è rientrata sulla Terra alle 2,16 cadendo nell’oceano Pacifico meridionale.

http://www.ansa.it/canale_scienza_tecnica/notizie/biotech/2018/04/01/stazione-spaziale-cinese-non-cadra-sul-nordamerica-rientro-alle-2_6c4d50c6-ff70-4423-ad33-7c1d3535972a.html

______________

1 aprile 2018

.

h 08.18   AGGIORNAMENTO

Rientro stazione spaziale cinese Tiangong-1 è stimata per la notte tra Pasqua e Pasquetta, precisamente alle 00:34 italiane di Lunedì 2 Aprile con una finestra di incertezza tra le 5 e le 10 ore.

http://www.meteoweb.eu/foto/stazione-spaziale-cinese-tiangong-1-mappa-italia/id/1071873/#1

________________

31 marzo 2018

Le finestre di interesse per l’Italia al momento riguardano il potenziale coinvolgimento di numerose Regioni: Liguria, Emilia-Romagna, Toscana, Marche, Umbria, Abruzzo, Molise, Lazio, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna. Le previsioni di rientro sono soggette a continui aggiornamenti perché legate al comportamento della stazione spaziale stessa rispetto all’orientamento che assumerà nello spazio e agli effetti che la densità atmosferica imprime agli oggetti in caduta, nonché a quelli legati all’attività solare.

” In base alle informazioni disponibili dalla comunità scientifica, è possibile fornire alcune indicazioni utili alla popolazione affinché adotti responsabilmente comportamenti di auto protezione:

è poco probabile che i frammenti causino il crollo di edifici, che pertanto sono da considerarsi più sicuri rispetto ai luoghi aperti. Si consiglia, comunque, di stare lontani dalle finestre e porte vetrate;
i frammenti impattando sui tetti degli edifici potrebbero causare danni, perforando i tetti stessi e i solai sottostanti, così determinando anche pericolo per le persone: pertanto, non disponendo di informazioni precise sulla vulnerabilità delle singole strutture, si può affermare che sono più sicuri i piani più bassi degli edifici;
all’interno degli edifici i posti strutturalmente più sicuri dove posizionarsi nel corso dell’eventuale impatto sono, per gli edifici in muratura, sotto le volte dei piani inferiori e nei vani delle porte inserite nei muri portanti (quelli più spessi), per gli edifici in cemento armato, in vicinanza delle colonne e, comunque, in vicinanza delle pareti;
è poco probabile che i frammenti più piccoli siano visibili da terra prima dell’impatto;
alcuni frammenti di grandi dimensioni potrebbero sopravvivere all’impatto e contenere idrazina. Si consiglia, in linea generale, che chiunque avvistasse un frammento, senza toccarlo e mantenendosi a un distanza di almeno 20 metri, dovrà segnalarlo immediatamente alle autorità competenti.” Come previsto cielo trafficato, anche troppo!

http://www.meteoweb.eu/foto/stazione-spaziale-cinese-tiangong-1-aggiornamenti-italia/id/1071475/#1

______________________

26 marzo 2018

.     Secondo l’Agenzia Spaziale Europea (ESA), la stazione spaziale cinese fuori controllo dovrebbe precipitare sulla Terra tra il 30 marzo e il 2 aprile, in una stretta fascia intorno alle latitudini di 43 gradi nord e sud.

Attenzione Idrazina presente su eventuali frammenti  della sonda che impatta.  AltamenteTossica e corrosiva. Cielo trafficato e pericoloso

http://www.meteoweb.eu/2018/03/stazione-spaziale-cinese-idrazina/1068378

Cielo molto trafficato Protezione civile: la stazione spaziale cinese Tiangong ha iniziato una lenta e progressiva discesa sulla Terra prevista tra il 29 marzo e il 3 aprile. Esperti e scenziati a fare valutazioni e misurazioni su dove la sonda potrà cadere e nel raggio di caduta anche l’Emilia Romagna e la nostra zona. A monitorare con radar e telescopi è in queste ore è l’Asi l’Agenzia spaziale italiana.

http://www.reggionline.com/precipita-stazione-spaziale-cinese-la-protezione-civile-mette-guardia-video/

Bolide di fuoco allerta il sud-Italia. Molte le foto quanto le chiamate di cittadini allarmati o curiosi

http://terrarealtime.blogspot.it/2018/03/un-bolide-di-fuoco-ha-attraversato-i.html#more

Scia luminosa ed infuocata ha solcato i cieli di diverse regioni. Il fenomeno è durato circa 40 secondi. In tanti hanno immediatamente segnalato sui social la presenza di uno strano oggetto nei cieli. Negli ultimi giorni la Protezione Civile aveva diramato una nota per comunicare il rientro della stazione spaziale cinese nell’atmosfera. La stessa Protezione Civile aveva messo in guardia dalla possibile caduta di detriti sul territorio italiano. E così in tanti hanno pensato che quella scia luminosa non fosse altro che un detrito della stazione spaziale.

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/notte-paura-nei-cieli-italiani-cos-scia-luminosa-1509131.html

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.