2012 : L’ANNO DEL SOLE. Catastrofe o cambiamento?

0 1.028
  In Meteogiornale.it nel 2008, Marco Rossi poneva la sua attenzione sul Sole, la diminuzione della sua attività e delle sue macchie. Dal 1954 ad oggi, si nota il minimo di attività solare (meno macchie) che compromettono gli equilibri conosciuti. Il vento solare è indebolito, mentre la formazione di nuvole basse sul nostro Pianeta è aumentato, influendo sulla temperatura terrestre abbassandola.

{loadposition promo_contenuti}

     Difficile crederci, dato che oggi siamo a 32 gradi
in gran parte della nostra bella Italia!
Particolare curiosità suscita l’osservazione, sempre estrapolata dallo stesso articolo :

–    … studiando i dipinti di pittori inglesi del ‘600. In quel periodo, caratterizzato dal noto "minimo di Maunder" di attività solare, si è notato che i dipinti presentano una maggiore presenza di nuvole, nei loro quadri, di quanto non abbiano fatto nei Secoli successivi. … –  
Lo stesso autore propone oggi altre osservazioni interessanti sullo stesso argomento
http://www.meteogiornale.it/news/read.php?id=20123

La sintesi di diversi articoli, a volte contrastanti tra loro, non ci chiarisce le idee, tutt’altro!
Il deserto avanzerà su Roma oppure la Sicilia avrà il suo ghiacciaio? Nella scaletta degli scenari futuri abbiamo : una piccola glaciazione e una desertificazione in aumento vertiginoso.
Nel 2012 ritorneremo ai piccioni viaggiatori, causa Black out mondiale delle comunicazioni?
http://plus.cdt.ch/eureka/spaziotempo/5044/il-sole-e-in-ritardo.html

Unico dato certo è che il Sole sta cambiando; è mutata la sua struttura ed i ritmi nella sua evoluzione. Le macchie solari compaiono, aumentano, spariscono,… dando origine a fantasiose teorie e catastrofiche previsioni. Altri esperti, parlano di “normale” ciclicità degli eventi. A chi credere? Realistico il fatto che le stagioni non sono più le stesse; le temperature tendono agli eccessi, si in positivo che in negativo; animali e piante hanno difficoltà ad adattarsi a questi cambiamenti che si ripercuotono inesorabilmente sulla loro vita e sopravvivenza ; i fenomeni anomali nelle manifestazioni meteo (pioggia, grandine, vento, neve, caldi, …), sono sempre più frequenti ed estremi.
http://www.sqtradiometeo.it/images/Attivita_solare/index.html

  Nello stesso articolo di cui vi ho riportato il link (sopra), si parla anche di coltivazione di Piante Riflettenti, che ammortizzerebbero i disagi attuali, dovuti all’inusuale attività solare.
Un rimedio semplice, attuabile, valido, … e nessuno ne parla e lo applica. Comunque sarebbe parziale, perché andrebbe associato ad altri interventi come diminuire emissione di gas, polveri sottili, diminuzione degli sprechi, rispetto del verde, … “Piuttosto che niente, meglio piuttosto!”
http://www.centrostudinatura.it/news/default.asp?id=367

Il quotidiano La Repubblica, riporta in data 10 Maggio 2009, un articolo che inizia così :
–    “… Milioni di persone senza elettricità nel 2012, cibo e medicine che vanno a male nei frigo spenti, telefoni e satelliti fuori uso. Uno scenario da "day after" che potrebbe essere derubricato alla voce "catastrofismo", se non fosse che l’allarme viene dalla Nasa e dalla National Academy of Sciences. …” –
http://www.repubblica.it/2009/05/sezioni/tecnologia/cellulari-2/cellulari-2/cellulari-2.html

                                 {loadposition promo_contenuti}  

Abbiamo ancora la possibilità di salvarci? Molti dicono che “ la fine senza ritorno” è già iniziata; ma se così fosse, cerchiamo almeno di ritardarla al più possibile!
Obama insegna: Yes, we can! (Sì, noi possiamo!) e allora …
 … DIAMOCI DA FARE !!!

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.