TERREMOTO Giugno 2019

0 72

Terremoto Giugno sarà molto attivo, anche Troppo!!!

(agg.ato) Sabato 29 giugno ’19  h 07.00.

29 giugno 2019

Paura nella notte a Colle di Val d’Elsa e nei centri vicini.

Altre scosse saluteranno giugno ma in zone totalmente diverse

 

________________

28 giugno 2019

 

Giornata da “forno” ed anche il terremoto  si è “fatto sentire”!

_______________

24 giugno 2019

 

Terremoto giugno ha conquistato i primi titoli nei vari giornali.

“La paura è stata tanta, la scossa è durata all’incirca dieci secondi, ma è stata intensa. Nelle case i soprammobili sono caduti. La gente è scesa in strada, ma ora tutti sono rientrati nei loro appartamenti”

_______________

20 giugno 2019

Calabria nel frullatore! Continue scosse rompono le scatole ed allarmano i residenti. Presagio di un’estate movimentata quale sintesi di terremoto giugno !

https://www.inmeteo.net/blog/2019/06/20/aumentano-le-scosse-in-calabria-fra-reggio-e-vivo-valentia.-sisma-3.3-poco-fa./

_______________

16 giugno 2019

_________________

15 giugno 2019

Scosse incisive e determinanti, che continueranno in terraferma, aprono la stagione estiva in attesa dei vulcani e loro spettacolari esibizioni in tndem con scosse anche in mare

 

 

Terremoto giugno: Gran Caldo e scosse più Grandi!!!

Magnitudo 4.0, è stata localizzata Verzegnis, in provincia di Udine. L’epicentro si trova a pochi Km da Tolmezzo, mentre l’ipocentro a soli 4.7 Km di profondità.

http://www.meteoweb.eu/foto/terremoto-friuli-venezia-giulia-epicentro-tolmezzo-udine/id/1273986/

___________________

12 giugno 2019

 

________________

10 giugno 2019

Caldo a scosse è un pessimo coktail! Diventiamo tutti astemi se prossima portata presenta stessi elementi. Terremoto imprevedibile?

_______________________

_________________

1 giugno 2019

 

Terremoto giugno parte a San Pietro di Caridà (RC) volendo festeggiare il santo in anticipo creando notevole scompiglio

Le scosse registrate si inseriscono nella normale attività sismica della Calabria che è attraversata da numerose faglie.

E’ proprio la riattivazione di una di queste spaccature, la Faglia del Mesima, ha generato le scosse delle ultime ore. Si tratta di una faglia importante che in passato ha dato origine a diversi terremoti distruttivi, come quello del 7 febbraio 1783 che, con una Magnitudo stimata di 6,5, provocò numerose vittime e danni nell’area».

https://gazzettadelsud.it/articoli/cronaca/2019/06/01/paura-a-san-pietro-di-carida-per-un-terremoto-di-magnitudo-3-4-scosse-anche-a-rodi-milici-808903d2-62b1-434b-a6ca-74380620aefb/

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.