VIAGGIARE … volendo si può …

Viaggiare in posti lontani, si può se Veramente lo si desidera

0 23

Il sogno di tanti comuni mortali è viaggiare. Come non essere schiavi di bollette, mutui e conto corrente? Realizzare da voi un desiderio che sopperisca ad esigenze primarie: lavoro e reddito?

(agg.ato) Venerdì 18 ottobre ’19  h 12.57.

18 ottobre 2019

Combinandole insieme (lavoro e reddito) potete raggiungere il massimo meglio della fata turchina. Rivolto a chi non ha fortune nascoste, parenti ricchi o attività proprie, ma a tutti coloro che devono subire la Tortura dei conti a fine mese.

Dirlo così, non basta; portare testimonianze attuali, con video racconti di esperienze inerenti rafforza sogno e possibilità.

In Rete ho potuto conoscere Lucia e Simone. Conoscenza che voglio condividere per regalarvi sorriso e volontà per imboccare l’avventura. Naturalmente vi consiglio di andare sul loro canale ove potrete meglio apprezzare giornate, paesaggi ed avventure.

Chi siamo:
Simone e Lucia, una coppia in viaggio a tempo pieno dall’Aprile 2017 a bordo del nostro camion a cui abbiamo dato il nome Valentino. Siamo partiti dall’Italia non per fuga, tutt’altro, lo abbiamo fatto per scoprire il mondo che ci ospita, le persone che lo vivono, le loro differenti tradizioni, le infinite e affascinanti culture che rendono l’umanità la cosa più bella che ci sia. Siamo partiti per immergerci nella natura, per vedere e toccare con mano la fauna e la flora che arricchiscono il nostro pianeta rendendolo ciò di più prezioso che abbiamo.

Viaggiamo consapevoli e orgogliosi della nostra cultura Italiana, qualcosa che fa parte di noi e del nostro modo di relazionarci con le persone e i popoli che incontriamo. Usiamo ciò che di prezioso il nostro paese ci ha donato per scoprire più degli altri, ma anche per contraccambiare con ciò che siamo.     

Da Camillo a Valentino

In viaggio da 8 anni!

Questo è davvero il camper 4×4 pronto per l’apocalisse? In questo video vi presentiamo gli interni e gli esterni del camper 4×4 di Lucia e Eli, una coppia di Israeliani che avevamo conosciuto un anno e mezzo fa in Patagonia e che incontriamo nuovamente in Colombia dopo tutto questo tempo. Come sapete siamo molto interessati a farvi vedere che soluzioni adottano questi grandi viaggiatori, che in questo caso sono in viaggio da 8 anni attraverso Africa, Asia e Sud America. Vi facciamo fare un vero e proprio tour del loro camper 4×4 che è stato prodotto da Unicat in Germania. Cosa molto particolare tra l’altro è che questo è il primo modello di veicoli Terracross prodotto dalla casa tedesca.

FRONTIERE DOGANE

Il nostro giro del mondo ci porta a valicare la prima frontiera terrestre del centro america, più precisamente tra Panama e Costa Rica. Diversi viaggiatori incontrati lungo la strada nei mesi precedenti ci avevano messo in guardia, ci avevano detto che spesso qui, specialmente in questa frontiera capita che si cerchi di estorcere qualche soldo. Come di consueto cercheremo di attraversare una frontiera minore, questo perché ci trovavamo vicino Bocas Del Toro e la strada qui è utilizzata in pratica solamente dai bus e dai camion delle banane che trasportano la loro merce al porto di Almirante. Armati di pazienza e dei documenti del nostro camper 4×4 ci accingiamo ad andare a toccare con mano la realtà delle cose. Sappiamo che questa sarà solo la prima di una frontiera che potenzialmente potrebbe essere un po’ problematica, però il viaggio è anche questo e le difficoltà ne fanno parte.

Dato che il canale è molto cresciuto nell’ultimo periodo ci è sembrato il momento giusto per raccontare a tutti i nuovi iscritti chi siamo e cosa stiamo facendo. Il nostro viaggio è iniziato circa due anni fa, siamo partiti dal Milano e attraversando Marocco, Mauritania e Senegal dopo un viaggio di un mese in nave cargo siamo arrivati senza aerei in Sud America. Qui abbiamo iniziato a girare per circa un anno e mezzo, visitando Brasile, Bolivia, Cile, Argentina, Parauay, Perù ed Ecuador. Il nostro progetto è più di un semplice viaggio, in realtà è una vera e propria scelta di vita. Abbiamo abbandonato il nostro lavoro da impiegati e camperizzato il nostro camion seguendo il sogno che da tanto tempo avevamo, ovvero viaggiare a lungo termine. Da tempo portiamo avanti la nostra filosofia, parlando con altri viaggiatori in van, furgoni, camper e altri veicoli, spiegando a tutti che non sono solo i soldi a poter acquistare la libertà, ma ci vuole forza di volontà. I sogni sono fatti per essere realizzati, non farlo e usare scuse significa avere solo paura di fallire.

 

 

 

 

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.