Politica e Giustizia “si” fanno di crack!

0 125

Politica e Giustizia “si” fanno di crack! Fanno “crak” inteso come rottura con il buonsenso, “si fanno” di crack in quanto sembrano fortemente  “disturbati” pechè assuefatti da droghe.

(agg.ato) Sabato 20 aprile ’19  h 12.03

.

20 aprile 2019

Greta e clima, fenomeno mediatico o propaganda gestita e pagata da grossi Capi? Possibile truffa dietro a Referenti che si nascondono per non mettere in luce reali scopi?

__________________

1 marzo 2019

 

Quando viene applicata la giustizia da “cannati” All’interdittiva per Greco sono seguite le revoche di tutte le commesse, pubbliche e private, per la ditta. Il figlio Francesco dice che “sono stati licenziati 50 operai”. L’imprenditore ha fatto ricorso, ma il Tar non ha concesso la sospensiva. Greco aveva appena stabilito con il suo avvocato di far scattare un nuovo ricorso. Il giorno dopo l’appuntamento nello studio legale, mercoledì 27 febbraio, si è svegliato presto ed è uscito per andare in azienda. Lo hanno trovato poco dopo, senza vita, in un container. Non aveva lasciato neanche un biglietto.

https://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/sicilia/suicida-l-imprenditore-antiracket-denuncio-i-boss-ma-perse-gli-appalti_3194506-201902a.shtml

“Un imprenditore simbolo della lotta al racket si è tolto la vita oggi, sparandosi un colpo di pistola alla tempia. Il 57enne Rocco “Riccardo” Greco, che ebbe il coraggio di denunciare i suoi estorsori, non ha retto alle pressioni di un’esistenza segnata da battaglie troppo impari e ha deciso di farla finita in quel di Gela, in provincia di Caltanissetta.
Si è ucciso nell’impresa che guidava

A nulla è valsa la frenetica corsa in ospedale dopo l’allarme; trasferito in noscomio, al Vittorio Emanuele, in codice rosso, Greco è spirato poco dopo. L’uomo ha messo in atto l’insano gesto all’interno degli uffici aziendali della Cosiam, l’impresa che guidava”.

https://www.cisiamo.info/cronaca/2019/02/27/muore-suicida-rocco-greco-uomo-simbolo-lotta-racket/

_________________

19 agosto 2018

Giovane di origini africane, che ha 29 anni, risponde al nome di Kingsley Onuoha ed è in Veneto ormai dal 2015, stava pulendo i marciapiedi del capoluogo scaligero nel quartiere di Borgo Trento in cambio di qualche spicciolo offerto liberamente dai passanti che intendevano ricompensare il suo sforzo. La sua attività però è stata sanzionata dai solerti uomini della polizia locale veronese, che gli hanno elevato una multa da 100 euro: con ogni probabilità molto più di quanto sia riuscito a raccogliere in alcuni giorni di lavoro. http://www.ilgiornale.it/news/cronache/verona-immigrato-pulisce-strada-viene-multato-100-euro-1572412.html

________________

Cana poliziotto accusato di fascismo

  • – La risposta della Lega Non è mancata comunque la risposta da parte dell’assessore della Lega Nord Federico Arena, dall’altra parte del banco: “Banalmente è il nome dell’allevamento – ha commentato – Comunque ho un goniometro e posso assicurare che in ogni movimento della sua zampa, Narco non fa il saluto romano. Abbiamo fatto poi dei controlli nella sua cuccia e non abbiamo trovato busti di Mussolini”. –

Spesso ci sono notizie che sembrano frutto di “operati” eseguiti da persone doppate o totalmente deficienti o non in grado di ragionare usando intelletto”. http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/lombardia/monza-al-consiglio-comunale-cane-poliziotto-accusato-di-essere-fascista_3164098-201802a.shtml

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.