Natale? Dove, Come, Quando, con Chi e Perché?

0 14

   In Risposta alla “cazzonaggine criminale” di un signore che dovrebbe essere esempio di sensibilità, tolleranza, moderazione,… un prete, don Piero Corsi, in teoria servo e porta-voce (?) di Dio e del Papa …

27.12.’12. Il parroco lascia la tonaca! O forse No!  Giochini deficienti già collaudati!!!

(agg.ato) Mercoledì 5 dicembre ’18  h15.23


5 dicembre 2018

Natale? Dove, Come, Quando, con Chi e Perché?

Già tra 20 giorni è Natale. Purtroppo guerra e violenza continano ad invadere il quotidiano di molti. Ma chi non ha problemi catastrofici, deve ingegnarsi a creare armonia per vivere Bene questo Natale e Feste seguenti, per poi continuare al meglio nel 2019.

Con Chi, Dove e Come? Date fondo alla fantasia, usate la creatività. Meno portafoglio e maggiore reale spirito natalizio saranno i veri coefficenti che vi porteranno a Vincere!!!

__________________

Sono trescorsi 6 anni da quando don Piero Corsi scrisse quel volantino. Le vittime di omicidio (Femminicidio) sono tante anche quest’anno.

Nei primi dieci mesi di quest’anno in Italia le vittime di femminicidio sono state 106

La Legge ha cercato di rimediare al dilagare di questo abominevole crimine, ma il cervello di alcuni maschi, preti o osservanti, di religione o partito, non è mutato

https://genova.repubblica.it/cronaca/2012/12/24/news/il_sacerdote_scrive_ai_fedeli_femminicidio_colpa_delle_donne-49410366/

_________________

27 dicembre 2012

– “Se l’India è stata il peggior paese per le donne nel 2012, allora l’Italia che ha il Vaticano in casa, deve alzare il suo livello di guardia immediatamente perché tutta questa intolleranza da Santa Inquisizione rischia di offrire una giustificazione morale a chi ha già compiuto crimini orribili contro la persona o ha in animo di commetterne. Sapendo di potersi appellare addirittura al Santo Padre o al proprio parroco. …” –
http://www.iljournal.it/?p=422227
http://tv.ilfattoquotidiano.it/2012/12/26/parroco-di-lerici-al-giornalista-del-gr1-non-so-se-lei-e-frocio/215148/

– Volantino – Lerici: il parroco lascia la tonaca “Chiedo scusa, sono indegno dell’abito talare”
Dopo le polemiche scatenate sullo scritto in cui giustificava il femminicidio, don Corsi con un “mea culpa” ha comunicato la decisione di abbandonare il clero: “Spero di ritrovare serenità” –
Fonte: Tgcom

Ventimiglia, uccide moglie e cognata e si spara
Adesso è ricoverato in gravissime condizioni
All’origine della tragedia una lite per ragioni familiari. I carabinieri indagano     http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/liguria/articoli/1074761/ventimiglia-uccide-moglie-e-cognata-e-si-sparaadesso-e-ricoverato-in-gravissime-condizioni.shtml

Siamo a quota 128 come numero di donne assassinate in Italia. La persona, che sembra essere un parroco, custode delle anime o del gregge, ha esposto un volantino, il giorno di Natale, ove si giustificano oltre 128  crimini, con una presunta provocazione delle donne verso i maschi. (i particolari si trovano facilmente in rete).

” … Nel documento si legge, testualmente:
“Femminicidio: le donne facciano autocritica, quante volte provocano?”
“cadono nell’arroganza e si sentono indipendenti”
“Donne e ragazze in abiti succinti provocano gli istinti, facciano un sano esame di coscienza: forse ce lo siamo andato a cercare” …”
http://genova.repubblica.it/cronaca/2012/12/24/news/il_sacerdote_scrive_ai_fedeli_femminicidio_colpa_delle_donne-49410366/

Le frasi sono istigazione alla violenza, plagio perché la persona Piero Corsi, veste un ruolo pubblico e ufficiale nella comunità, essendo Parroco di Lerici (La Spezia);   la “cazzonaggine criminale”  purtroppo non rientra ancora nel Codice Penale in uso, ma si nutrono speranze per il 2013 perché venga integrato e aggiornato per i nuovi crimini.

Per fortuna molti giornali e siti si stanno muovendo contro la passività della chiesa e delle istituzioni, mi associo a quanti promuoveranno iniziative, leggi, eventi, articoli,.. (rispettando comunque le leggi vigenti) per rimuovere, confinare, neutralizzare, … quanto svolto dal prete in questione. Chi di competenza dovrà decidere se va condannato come potenziale istigatore alla criminalità o curato perché sembra soffrire di turbe psicologiche contagiose e pericolosissime.

Ma chi mi sconcerta, sono gli uomini di sesso maschile, che vengono considerati così grezzi, limitati, deficienti, … succubi teoricamente dell’istinto, incapaci di controllare pensieri e azioni davanti a un seno e a una coscia scoperta.
Se fossi un maschio comune e normale sarei il primo ad arrabbiarmi ed a sporgere denuncia verso il prete quale artefice del volantino, le autorità della chiesa perché permettendo e tollerando sono in concorso di colpa, riservandomi di agire legalmente contro chiunque appoggi, segua o applichi simili comportamenti.

Da leggere se Veramente si vuol capire cosa sta accadendo e dove si finirà
http://www.criminologia.it/criminologia_clinica/Malleus_Maleficarum_di_Saverio_Fortunato.htm

24.12.2012      Immagini catturate da Rai News24, …

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.