Quando la Politica fa acqua, i cittadini “affogano”!

0 128

Politica fa’ acqua, mentre cittadini affogano: Italia dai 3mila problemi, di cui 2999, sono creati e resi complessi  dalla burocrazia cieca, strumentalizzazione criminale, Politici ed Esperti Idioti

(agg.ato) Mercoledì 13 giugno ’18  h 08.05

.13 giugno 2018

.   Arrivano alcuni salvagenti per coloro che a causa di politica criminale, sono a rischio vita. Non intendo i migranti ma i cittadini, sino ad ora affogati nell’acqua melmosa della politica putrida e mleodorante

.    Vera figura di “MERDA” FATTA DA EX MINISTRO causa ignoranza, superficialità, uso improprio della parola, tanto per smuovere l’aria; discorsi assurdi che dimostrano con che criterio di incompetenza ha massacrato cittadini e loro vita

.

_________________

25 maggio 2018

.

.     Da alcune settimane argomento migranti scomparso dalle cronache. Non sono più unproblema. Miracolo? E’ intervenuta la fata Turchina? o è una manovra politico-mediatica per rendere accettabili decisioni assurde, dannose, criminali … sia per cittadini che per migranti stessi?

.

__________________

16 aprile 2018

.      Politica che affoga, mentre cittadini annaspano per sopreavvivere. 22 anni non sono stati sufficienti per “riparare” i danni, ne’ per condannare i criminali, tantomeno per imparare dal mal-fatto

.     http://www.corriere.it/extra-per-voi/2016/12/23/strage-natale-vittime-dimenticate-capo-passero-659ea926-c92f-11e6-bac6-8c33946b31a6.shtml

.      Nella notte tra il 24 e il 25 dicembre del 1996, al largo di Portopalo di Capo Passero (Siracusa) avveniva una delle più grandi tragedie navali, nella quale persero la vita 283 migranti provenienti da India, Pakistan e Sri Lanka. Un Natale tragico, che precedeva di 17 anni il dramma di Lampedusa, dove 366 migranti morirono nell’ottobre 2013. E di 19 anni la spaventosa vicenda del barcone inabissatosi nel Canale di Sicilia il 18 aprile 2015 , facendo 700 vittime. Allora l’esodo dei migranti dal Nordafrica all’Italia era solo all’inizio!

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.