Incubi, Terrore, Pazzia e Sangue. Mostruosa Reltà in cui viviamo [VIDEO]

0 425

 

Incubi, Terrore, Pazzia e Sangue. Mostruosa Reltà in cui viviamo. Girando in rete, molte sono le informazioni ricevute, anche se mai cercate volontariamente. Alcune sono storie curiose, altre intriganti, altre ancora, Terrificanti, perchè crudeltà, sadismo, pazzia, vengono tracciate con il Sangue delle Vittime

(agg.ato) Mercoledì 6 febbraio ’19  h 15.01

 

6 febbraio 2019

Omicidi di donne, uomini e bambini, in aumento. Causa leggi inadeguate, giudici spesso mal informati o superficiali. Ma se non cambia il sistema, molte saranno le sagome disegnate in strada o in casa.

_____________________________

Curno (Bergamo), 6 febbraio 2019 – Marisa, ieri, avrebbe dovuto festeggiare il suo compleanno: 26 anni. E già immaginava una nuova vita, dopo mesi di inferno che le aveva fatto vivere quell’uomo a cui voleva bene. Il suo ex marito, il tunisino Ezzedine Arjoun, 35 anni, era diventato un violento, lei pensava di essere in grado di gestirlo proprio nella convinzione che il sentimento che provava avrebbe avuto il sopravvento.

https://www.ilgiorno.it/bergamo/cronaca/curno-omicidio-1.4427788

____________________________

Le mostruosità criminali continuano.

Una figlia animata da un odio profondo verso i genitori che considerava oppressivi e ai quali addebitava i suoi insuccessi, accusandoli di averla concepita in età troppo avanzata. Una donna sempre più insofferente alla vita, già in cura, che sarebbe stata capace di uccidere i suoi e di fare altrettanto con se stessa, strangolandosi con due cinture da accappatoio e cadendo subito dopo per morire contro lo stipite della porta.

https://corrieredelveneto.corriere.it/vicenza/cronaca/19_febbraio_06/biglietto-maledetti-dio-vi-giudichera-230fc63a-29db-11e9-83b1-c49a20a20b92.shtml

______________________

26 settembre 2917

Sono incappata nella sconvolgente storia della piccola Jonbenet Ramsey.              a a f sanguepazzia01         Aveva 6 anni quando fu uccisa nella sua casa.

Nata ad Atlanta, 6 agosto 1990, nella sua breve vita calcò il palcoscenico come piccola star, emersa nei concorsi di bellezza, brava nel cantare e recitare, vinse molti premi, agevolata anche dalle ottime condizioni economiche della famiglia.che potevano seguirla ed assecondarla nei suoi tour negli Stati Uniti, nei concorsi a cui partecipava.    Morì ammazzata a Boulder, la notte tra il 25 – 26 dicembre 1996

A trovarla morta, nella cantina di casa, fu il padre John,quasi otto ore dopo la denuncia di scomparsa. Sul corpo della piccola, furono rilevate fratture e segni di molestie sessuali; la bimba era stata colpita alla testa e poi strangolata.

Inizialmente le forze dell’ordine del Colorado sospettarono dell’omicidioa a f sanguepazzia05 i genitori o il fratello (quest’ultimo avrebbe agito per gelosia verso la sorellina, coccolatissima per il suo status di reginetta, e i genitori avrebbero coperto il suo coinvolgimento).

La famiglia è stata parzialmente scagionata nel 2003, quando il DNA prelevato dai vestiti della vittima non coicideva con nessuno dei familiari. La loro estraneità ai fatti e relativo proscioglimento si concluse nel luglio 2008 per mancanza di prove.

Il caso, rimane irrisolto, senza colpevoli, anche se sospetti e sospettati, erano e sono tanti, ma prove o certezze, furono inquinati e distrutti già la notte  del 25 dicembre

 

Per conoscere in modo dettagliato;

https://it.wikipedia.org/wiki/JonBen%C3%A9t_Ramsey

Conclusioni raggiunte nel 2016

http://www.ultimedalweb.com/dopo-venti-anni-si-trovano-le-prove-dellomicidio-della-piccola-regina/

Il macabro caso Araceli

 

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.