Elezioni 4 marzo – come le galline … !

0 255

Elezioni 4 marzo – come le galline … ! Corriamo ai seggi, nell’illusione di garantirci “grano” per il futuro. Ci credete? Elezioni in cui sono stati impiegati tanti “richiami”, ma incognita sul risultato

(agg.ato) Lunedì 5 marzo ’18  h 06.21

5 marzo 2018

h 06.23 primo partito 5stelle, segue la Lega, tapinano Forza Italia, si aggrappano Renzi e company. Sconvolgente quanto sentito poco fa’: nessuno può governare autonomamente!!! E’ vero?

___________________

3 marzo 2018

… al governo che andrà a formarsi. Tante galline, qualche galletto, tutti in cerca di “grano”. Molti promettono, tanti sperano, pochi vivono serenamente e se ne fottono!!!

Il “richiamo” è notevole, variegato, multi-NON-fnzionale, con direazioni e colori diversi. Purtroppo il risultato è caos totale.

si dice che …

Per sapere se sarà possibile una larga coalizione bisognerà concentrarsi sul Centro e sul Centro Nord, dove il PD deve riuscire a mantenere le sue posizioni nelle ex “zone rosse” senza soffrire troppo la concorrenza di Liberi e Uguali e l’avanzata di Lega e Movimento 5 Stelle. Il PD dovrà anche riuscire a fare un buon risultato nei centri urbani del Nord: soprattutto Milano, Torino, Padova e Venezia. Senza queste città sarà molto difficile per il PD replicare i risultati del 2013 e quindi attestarsi intorno a quel 25 per cento (30 per cento contando la coalizione) necessario a rivendicare almeno un pareggio e, forse, a formare un governo di larghe intese con Forza Italia e altri partiti minori. Infine bisognerà tenere d’occhio il risultato della Lega in quelle stesse città: un buon risultato nei centri urbani significherebbe probabilmente grossi guai soprattutto per Forza Italia (il partito fino ad oggi scelto dalle élite urbane del Nord) e quindi minori probabilità che si formi una grande coalizione.

https://www.ilpost.it/2018/03/02/elezioni-cosa-seguire/

.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.