navigazione Categoria

Fantasmi Ghost

{tab=Cosa sono i fantasmi ?}
Cosa sono i fantasmi ?
Per rispondere a questa domanda dovremmo prima rispondere ad altre, Cosa siamo? Come siamo fatti? Quanto della realtà intorno a noi, possiamo vedere percepire,  con i soli nostri occhi fisici?
Dopo aver risposto, potremmo affrontare con maggiore chiarezza l’argomento fantasmi.
Tutti sappiamo che non siamo solo carne, ma non è mia intenzione fare lunghi discorsi teologici sullo spirito e l’anima, ma vi chiedo di riflettere e considerare la possibilità della loro esistenza. Provate,  sperimentate e poi decidete voi cosa credere.
Quando guardiamo, la nostra percezione visiva è limitata ad uno spettro di frequenze tra  0,00007 e 0,00004 cm, il restante delle onde elettromagnetiche è per noi invisibile. Tutti noi viviamo in un mare di energia a diverse frequenze, di cui noi vediamo una ristrettissima percentuale. Pensate alle milioni di possibilità presenti in quella parte di spettro nascosto: mondi paralleli, vita su piani-frequenza diversa dalla nostra…
I fantasmi, secondo la visione comune, sono l’emanazione – manifestazione visiva di un anima, spirito o energia vitale.
Devo fare una precisazione, purtroppo sul tema c’è confusione, molti fenomeni o esseri vengono catalogati come  fantasmi,   un esempio sono le Banshee (per farvi un idea andate su http://www.celticworld.it/sh_wiki.php?act=sh_art&iart=110), questa generalizzazione è sbagliata per comprendere a fondo i vari fenomeni. 
Secondo la nostra visione , l’errore di fondo è dato dal  ricercare soluzioni assolute con la sola scienza
I Fantasmi, si manifestano in modi diversi, tutto dipende dalla nostra percezione, come il nostro cervello è abituato a codificare ciò che non conosce. Naturalmente dipende anche da come l’entità vuole manifestarsi oltre dalle caratteristiche ambientali. Tenete sempre a mente però,  che siamo noi a determinare per il 70% se vedere o non, ma soprattutto come. Molti di noi non accettano di conoscere e spostare il “velo”, razionalmente siamo convinti di voler vedere, ma in fondo alla nostra coscienza siamo terrorizzati di vedere oltre.
{tab=Tipi di fantasma}
Ecco un breve elenco delle manifestazione di fantasmi riconosciuti dalla tradizione:
Infestanti
Non approvo il termine, da una connotazione negativa della presenza, alcune volte effettivamente sono presenze “maligne” ma quasi sempre sono innocue. In inglese vengono anche definiti "hauntings" dal verbo “to haunt” “ossessionare” , ma secondo me sono fuori luogo come definizioni, le presenze non sono nemici e non sono sempre negative, bisogna capire…
Sono essenze legate ad un luogo od un oggetto, da eventi emozionalmente molto forti, non necessariamente violenti o negativi.
Sono il tipo di fantasma più famoso, case infestate, castelli, boschi antichi o vecchi campi di battagli sono le loro dimore preferite. 
Alcuni di essi non sono consapevoli del loro stato,  ripercorrono gli  eventi che li hanno bloccati in quel luogo, oggetto e non si rendono conto della nostra presenza. Spesso si manifestano con i tratti somatici umani ben definiti altre volte come aloni, figure evanescenti.
Altre sono entità senzienti e consapevoli che non accettano il loro stato.
Entità Creata.
Ci sono inoltre delle entità che non hanno nessun legame con il mondo terreno, quindi può essere stata creata da una volontà od involontariamente da una forte emozione. Ogni sentimento, forte emozione o stato d’animo è un espressione di forza, energia-pensiero, come tale può determinare la sua creazione.
Spiriti
Gli spiriti secondo  la credenza popolare più diffusa, Sono le anime delle persone spogliate dal loro involucro, il corpo  che cercano di mettersi in contatto con i vivi. 
Anche in questo caso bisognerebbe approfondire per comprendere il fenomeno e l’origine, infatti se viene accettato il concetto di spirito si accetta anche la filosofia del spiritismo , secondo cui l’essere umano è composto dal corpo materiale – fisico,  il corpo eterico (il corpo eterico è suddiviso in corpo causale, mentale e astrale)  e lo spirito.
Fantasmi vivi
Il concetto di bilocazione è molto vicino. Un individuo ancora in vita viene visto in due luoghi distinti, anche a migliaia  di chilometri  di distanza. Anche questa tipologia di fantasmi si suddividono  in senzienti e non, nello specifico, creati volontariamente e non.
Poltergeist    
Il termine POLTERGEIST deriva dal tedesco  polter: far rumore + geist: spirito.

1. E’ il classico spirito burlone, è uno dei fenomeni più rinomati, è tuttora scientificamente studiato , poiché si ripete con una certa frequenza. Il cinema ha preso spunto per numerose pellicole, una delle più impressionanti della storia del cinema è sicuramente POLTERGEIST di Steven Spielberg se non lo conoscete ecco un piccolo frammento preso da you tube tanto per rinfrescarvi la memoria.
   
Sono tra i più intriganti e tra i più rinomati fenomeni.
La cinematografia ne ha tratto spunto per la produzione di numerose pellicole.

Il poltergeist è visto in due modi :

Come entità trapassata o elementare, che si diverte ad infestare luoghi, far paura e lanciare oggetti.
È considerato un intensa energia-pensiero, psichica, un prodotto della psicocinesi (possibilità di spostare gli oggetti con il pensiero).
la caratteristica  di questo tipo di telecinesi è data dai soggetti su come scatenano questa energia, a volte devastante. Spesso sono inconsapevoli della loro facoltà, la manifestano essenzialmente quando subiscono stimoli emozionali, stati d’animo molto forti, come paura, stress, pericolo … 

Apparizioni di premorte
Sono un fenomeno molto particolare,  documentato con numerose testimonianze.
Si verificano quando una persona cara sta per morire, ed in qualche modo quest’ultima vuole vedere per l’ultima volta la persona amata. Anche in questo caso  l’energia pensiero e l’emozioni sono alla base del fenomeno.
{tab=La scienza}
Dal punto di vista scientifico, per ora, i fantasmi, entità energia-pensiero, gli spiriti o poltergeist non esistono. Dal nostro punto di vista è sbagliato l’approccio, metodo di analisi, e soprattutto i mezzi con cui si vuole indagare sul mondo sensibile, ma di questo parleremo in altra sede. Tuttavia la scienza non è totalmente muta, inizia a presupporre che qualcosa c’è, grazie alla teoria della meccanica quantistica.   
{/tabs}