Pubblicato in News Magiche

Il Maleficio della foto maledetta

by on07 Aprile 2009 3853 volte

    Lidia Malenkova, giovane e bella ragazza della città siberiana di Kemerovo, e' rimasta vittima di una vera e propria maledizione quando la madre del suo futuro sposo ha seppellito il proprio figlio con la sua foto accanto. La ragazza non e' mai riuscita a sposarsi poichè tutti i suoi successivi fidanzati sono morti alla vigilia del matrimonio.

(agg.to) Mercoledì 5 Novembre h 18.10

 

    La vita di Lidia e' stata caratterizzata dall'infelicità' sin dalla nascita, dal momento che e' venuta al mondo inaspettatamente, senza che i suoi genitori lo desiderassero effettivamente, i rapporti con i genitori sono sempre stati segnati dalla mancanza di amore e affetto di cui necessitava Lidia, la quale nonostante ciò, e' cresciuta piena di voglia di vivere e dall'animo gentile. A scuola otteneva sempre i massimi voti e gli insegnanti ne erano entusiasti.


     Non mancavano inoltre i corteggiamenti da parte dei ragazzi della sua età, ma Lidia a questo non dava nessuna importanza dal momento che il suo cuore ormai da tempo apparteneva a Valerij. La loro relazione veniva apertamente invidiata e ammirata allo stesso tempo, tant'era la passione che li accomunava. Lidia riteneva di essere stata fortunata nella vita e non riusciva nemmeno ad immaginarsi di poter vivere con un altro ragazzo che non fosse Valerij. Sognava a occhi aperti di finire al più presto gli studi per sposarlo.

        Alla vigilia del ballo organizzato per celebrare la fine dell'anno scolastico, tutta la classe decise di andare a fare una scampagnata, e prima di aggregarsi alla compagnia, Valerij decise di fare un bagno in un fiume della zona chiamato Tom. Ma quel bagno si rivelò fatale per Valerij che per circostanze ancor'oggi misteriose annegò. La madre di Valerij non sospettava nemmeno lontanamente che suo figlio fosse morto quando i suoi compagni di classe fecero ritorno, sapeva bene dove cercare il proprio figlio, per cui si recò subito al fiume dove, con suo orrore dapprima notò i vestiti del figlio e poi il corpo da poco riemerso dall'acqua.


Kemerovo

La madre di Valerij impazzi' letteralmente" ricorda Valentina, la cugina di Lidia, la quale dal dolore, lascio' quasi subito i funerali di Valerij e non vide che la madre di Valerij, dal momento che i due si amavano cosi' intensamente, decise di mettere una sua fotografia nella cassa da morto del figlio prima che questa venisse definitivamente chiusa e sotterrata.
I presenti al funerale iniziarono ad innervosirsi ma nessuno di loro propose di riaprire il feretro per estrarre la foto di Lidia, la quale venne tenuta all'oscuro di tutto. Inoltre una vecchietta del paese dotata di poteri extrasensoriali, disse che Lidia avrebbe avuto ancora due fidanzati che sarebbero altresi' entrambi morti e che solo il quarto fidanzato sarebbe divenuto il marito di Lidia.

        A queste parole allora nessuno dette peso, ma esse si rivelarono profetiche.

    Quando il dolore per la perdita di Valerij divenne piu' flebile, Lidia, al terzo anno di universita', fece la conoscenza di Vladimir e tutti notarono subito che alla ragazza torno' la voglia di vivere e che i suoi occhi ripresero a brillare. Alla fin fine i due decisero di sposarsi, ma Vladimir poco prima della data di nozze mori' in bicicletta travolto da un'auto.

   Lidia affronto' la nuova dolorosa esperienza nel silenzio piu' totale, senza lamentarsi nei confronti di nessuno affinche' nessuno la compatisse e dopo la fine dell'universita' decise di trasferirsi a Kursk. Quando fece ritorno a Kemerovo, il padre decise di regalarle un biglietto per una crociera lungo il fiume Enisej, nella speranza che finalmente la propria figlia potesse fare la conoscenza di un ragazzo per bene, dal momento che dopo la morte di Vladimir, Lidia perse totalmente l'interesse nei confronti degli uomini.
Ed effettivamente, durante la crociera, Lidia fece la conoscenza di un ragazzo di nome Ivan che col tempo si rivelo' capace di conquistarle il cuore e che le propose subito di diventare sua moglie. Lidia acconsenti' e i due decisero di sposarsi subito dopo la fine della crociera. Il penultimo giorno, mentre Lidia dormiva in cabina, Ivan decise di salire sul ponte del battello per sgranchirsi le gambe, ma proprio in quel momento il battello diede un improvviso scossone che fece perdere l'equilibrio ad Ivan, il quale cadde sul ponte inferiore morendo sul colpo.

                        "La maledizione si e' avverata, - racconta Valentina - Puo' darsi che ogni esperienza ci renda piu' forti, ma per Lidia la morte di Ivan e' stata un colpo tremendo". Infine Lidia, nonostante tutto sempre desiderosa di mettere su famiglia e di avere dei figli, chiese a sua sorella di farle fare la conoscenza di Vassilij, un amico di suo marito che in seguito' sposo' dando la luce a due figli.Ma ben presto Vassilij inizio' a mancarle di rispetto picchiandola e tradendola, e Lidia, dalla disperazione si suicido'.

       Il maleficio lanciato dalla madre del primo fidanzato, era arrivato a compimento. Il ciclo si era concluso con l’ultima tragedia mettendo fine alla vita di Lidia e riunendola all’innamorato. Una foto in una bara ed il dolore di una madre hanno segnato il destino di molte persone … L’energia scaturita nel dolore è forte a tal punto da condizionare gli eventi…
Fonte PRAVDA.ru

 




 

 

Articoli correlati (da tag)