Pubblicato in Religioni

SCHELETRI E FEDE – Frammenti di ossa nella tomba di San Paolo.

by on29 Giugno 2009 1787 volte

Basilica di San Paolo in RomaLunedì 29 Giugno 2009, varie agenzie lanciano la notizia:
"Papa - ritrovati frammenti di ossa nella tomba di San Paolo -"

(agg.ato) Venerdì 16 giugno '17  h 07,44

 

16 giugno 2017a a a a u  reliquiadonbosco01

    Ritrovata reliquia San Giovanni Bosco nella credenza di un pregiudicato

    http://www.famigliacristiana.it/articolo/il-pregiudicato-che-nascondeva-la-reliquia-di-don-bosco-nella-credenza.aspx

q realiquierubate02         Rari (quelli conosciuti) sono i furti di reliquie. Sangue, pezzi di ossa ...  macabri trofei, spesso scambiati con cospique somme di denaro.

----------------------------------------------------------------------------------

               3 giugno 2017

     u reliquiarubata03   Rubata  (reliquia) "cercello"  San Giovanni Bosco

           http://www.lastampa.it/2017/06/03/italia/cronache/rubata-la-reliquia-di-don-bosco-hCk2PEqM1TNyXODfVvGimO/pagina.html

      http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/piemonte/asti-rubata-l-urna-contenente-il-cervello-di-san-giovanni-bosco_3074877-201702a.shtml 

---------------------------------------------------------------------------------------

http://www.antoniolombatti.it/B/Blog06-09/Voci/2009/6/30_Breaking_News-Vatican_bones_do_belong_to_Saint_Paul.html

Vi ho segnalato due delle decine di notizie riversate in rete.
Spesso ricorre la parola “Adorazione”. Questo avvenimento mi ha dato occasione di riflettere e ne è scaturito un dubbio.                              

Domanda : - statue, immagini, ossa, scheletri, sangue, pezzi di stoffa, … davanti a cui milioni di persone, si inginocchiano, si prostrano, baciano,… non sono in contrasto con uno dei Comandamenti?                      
                                     
Questa è la Traduzione letterale dell'originale ebraico di Esodo 20,1-17:
 “Non avrai altri dei al mio cospetto. Non farti alcuna scultura, né immagine alcuna delle cose che sono lassù nel cielo o quaggiù sulla terra o nelle acque al di sotto la terra. Non ti prostrare davanti a loro e non li adorare, perché io, il Signore tuo Dio, sono un Dio geloso che punisce il peccato dei padri sui figli fino alla terza e alla quarta generazione per coloro che mi odiano, e uso bontà fino alla millesima generazione, per coloro che mi amano ed osservano i miei comandamenti.”
http://it.wikipedia.org/wiki/Dieci_comandamenti

Come ritrovamento archeologico è fantastico, pilotare la notizia per farla coincidere alla ricorrenza di San Pietro e Paolo è un successo garantito e con risonanza mondiale, mediaticamente è una vittoria sicura,… ma che il tutto sia fatto dai capi di vari culti religiosi, cattolici o simili,… mi lascia perplesso; non metto in discussione e anzi mi unisco, all’emozione provata dagli archeologi che hanno introdotto la sonda nel sarcofago e si sono trovati a guardare ossa, stoffa guarnita con oro zecchino, incenso, … datati 2000 anni fa.

Molte invece, sono le domande sul perché la dirigenza cattolica  ha avuto la necessità di creare una nuova “icona” da adorare, creata a tavolino. (Negli articoli segnalati trovate la cronologia reale oltre a quella mediatica!)

Chi ha Fede, Crede, sempre e comunque, senza il bisogno di scheletriDecapitazione di San Paolo da esporre a pubblica adorazione incorrendo nell’idolatria, condannata dalla chiesa dei vari culti.   
http://camcris.altervista.org/medidolatria.html

Varie religioni, includono il termine Dogma, quando vogliono affermare un principio e renderlo Legge, al di là del Pensiero Razionale, da non potersi mettere in dubbio da parte dei fedeli. Il Fedele accetta il dogma, perché è fondamento nella sua religione, metterlo in dubbio, diventa Eresia.

Conclusione: non è, e non sarà uno scheletro a rafforzare la Fede!
Se alti prelati hanno avuto bisogno di gestire in questo modo il ritrovamento archeologico, sembra una pubblica ammissione della crisi che sta attraversando il Mondo Cattolico, la Fede e la loro gestione.

    Sempre con spirito positivo, di confronto e non di scontro, più che soffermarmi sulle povere spoglie di un uomo decapitato 2000 anni fa, ripropongo un principio per me fondamentale in una società, che si proclama civile: -  “ Non condivido la tua idea, ma darei la vita perché tu la possa (sempre!) esprimere." -
 
    Oggi come 2000 anni fa, si rischia la testa se si esprime un’idea non condivisa da chi comanda.
Religione e Politica, continuano a creare martiri.
Questa è la vera battaglia da combattere e da vincere, con la parola, l’educazione, il buon senso.
Tutto il resto diventa relativo e vuoto, se ancora oggi, le persone vengono decapitate nella loro casa, fucilate in piazza ed alle famiglie viene chiesto di pagare i bossoli, serviti per ammazzarli.Madonna Nera, Quando il colore diventa Unico e Divino

Con questa speranza vivo e Credo in un unico Dio, ma  dai mille colori e che parla mille lingue.
Un Dio che avrà pietà dei limiti (ignoranza) umani,
misericordia nel giudicare e
pazienza nell’insegnare alle scimmie vestite, ad essere Uomini.